Caricamento Eventi

L’Affaire de la rue de Lourcine
di Eugène Labiche

Produzione: Teatro Franco Parenti / Fondazione Teatro Della Toscana

regia e adattamento teatrale di Andrée Ruth Shammah
traduzione Andrée Ruth Shammah e Giorgio Melazzi
con MASSIMO DAPPORTO, ANTONELLO FASSARI,
SUSANNA MARCOMENI
e con MARCO BALBI, ANDREA SOFFIANTINI, CHRISTIAN PRADELLA, LUCA CESA-BIANCHI
scene Margherita Palli, luci Camilla Piccioni, costumi Nicoletta Ceccolini,
musiche Alessandro Nidi

Un uomo si sveglia e si ritrova uno sconosciuto nel letto, entrambi hanno una gran sete, le mani sporche e le tasche piene di carbone, ma non sanno il perché. Non ricordano niente della notte precedente. Lentamente i due tentano di ricostruire quanto è accaduto, ma l’unica cosa di cui sono certi è di essere stati entrambi ad una festa di ex allievi del liceo. Di quello che è accaduto quando hanno lasciato il raduno non sanno niente, ma da un giornale apprendono che una giovane carbonaia è morta quella notte e tra una serie di malintesi ed equivoci si fa strada la possibilità che i due abbiano commesso questo efferato omicidio. Una situazione paradossale, un po’ beckettiana brillantemente costruita da un gigante della drammaturgia come Eugéne Labiche. Due personaggi profondamente contrastanti: uno ricco, nobile elegante e l’altro rozzo, volgare, proletario che devono confrontarsi con un ipotetico crimine. Uno spettacolo divertente, ma allo stesso tempo profondo, capace di farci riflettere sull’assurdità della vita.

Informazioni biglietti e abbonamenti